Corte di Cassazione, sentenza 4542/2012

Anche il Comune ha diritto al risarcimento per danno all'immagine

Accedi a My

approfondimenti

La Corte di cassazione, sezione III, civile, 22 marzo 2012, n. 4542, ha stabilito che anche il Comune ha il diritto all'immagine, che č stato violato dall'inadempimento di un'impresa che si era impegnata a realizzare, in tempo utile per lo svolgimento di attivitā culturali e teatrali organizzate dal Comune, una "tensostruttura" in noleggio, che si č rilevata fatiscente e non idonea.

Il fatto
Questa controversia, pervenuta al giudizio della Corte di cassazione, ha avuto la seguente origine. Nel 1998, un Comune aveva deliberato di svolgere attivitā teatrali, ed aveva invitato alcune ditte specializzate a presentare offerte per la costruzione urgente di una tensostruttura da noleggiare. Ma questa tensostruttura aveva presentato numerose carenze, che avevano reso necessarie la riduzione e poi la cessazione delle rappresentazioni teatrali. Il Comune ha chiesto la risoluzione del contratto per inadempimento, ed il risarcimento dei danni, ivi compreso il danno all'immagine. Tra varie sentenze ed appelli, si č pervenuti alla Corte di cassazione, che in riferimento al danno all'immagine, ha deciso i seguenti punti di diritto:
1) Anche le persone giuridiche, tra le quali gli Enti territoriali, possono essere lesi nei diritti immateriali, quali il diritto all'immagine ed alla reputazione;
2) Il danno all'immagine č costituito dalla diminuzione della considerazione e della stima della persona giuridica da parte dei consociati in genere o di settori o categorie di essi, con le quali la persona giuridica o l'ente di norma interagisce.

Valutazione della sentenza

La sentenza č innovativa ed esatta. Essa merita di essere condivisa anche nell'affermazione che il risarcimento č calcolato sulla base dell'interpretazione costituzionalmente orientata dell'articolo 2059 (Danni non patrimoniali) del Codice civile, che stabilisce: "Il danno non patrimoniale deve essere risarcito solo nei casi determinati dalla legge" e che ne ammette l'applicabilitā a tutti i danni non patrimoniali, a prescindere dalla circostanza che la lesione sia conseguenza di responsabilitā contrattuale o di responsabilitā aquiliana.

Commenta la notizia

FOCUS

Processo tributario/2
La guida per i Comuni

Regole e termini da osservare per impugnare le sentenze del giudice tributario, mezzi di autotutela del contribuente, ma soprattutto le possibilitā di auto-correzione a disposizione delle amministrazioni pubbliche: la seconda parte del Focus a cura di Claudio Carbone (la prima parte č stata pubblicata a febbraio) č un utile strumento a disposizione degli Enti locali per orientarsi nei meandri del processo tributario.

Acquista il dossier Accesso abbonati

Altri dossier

adv